cerca

Governo e (supposto) conflitto d'interessi

30 Novembre 2011 alle 11:30

E' obiettivamente ridicolo parlare o sospettare di conflitto di interessi l'attuale formazione di Governo quando fino a due settimane fa e per almeno gli ultimi 17/20 anni abbiamo avuto il conflitto di interessi acclamato nei Governi precedenti. L'attuale compagine di Governo raccoglie esperti in vari campi, di comprovata capacità, di grande rispetto e reputazione, con un'immagine spesso anche internazionale. Prima abbiamo avuto incompetenti, incapaci di esprimersi spesso anche nella nostra lingua im modo appropriato, per non parlare della conoscenza dell'Inglese. Il conflitto di interessi di cui il Premier precedente incarnava l'essenza e se ne è avvantaggiato per lustri (vedi crescita delle sue aziende), non sussiste per cattedratici o dimissionari ex AD di banca. Certo, se pensassimo che un Ministro voglia favorire gli ex colleghi...oppure perchè azionista (ma quanti siamo?) di questa o quella azienda quotata in borsa....ma allora cosa avremmo dovuto fare con Berlusconi? Siamo di nuovo gli Italiani che DEBBONO per forza trovare qualcosa da dire, da criticare, prima di verificare nel merito in comportamento delle persone per le quali proviamo invidia o intimamente riconosciamo superiori a noi od alle nostre preferenze e scelte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi