cerca

Ipocrisie e contraddizioni

28 Novembre 2011 alle 21:30

Già cominciano a delinearsi le prime ipocrisie e contraddizioni della nostra classe politica.Si può dire che fosse abbastanza prevedibile che ciò accadesse.Basta ascoltare le dichiarazioni degli esponenti dei vari partiti per rendersene conto,in cui se non proprio palese,l'imbarazzo traspare.Come per es che non era vero che cambiando premier le cose sarebbero migliorate,vedi Casini,oppure riguardo ai provvedimenti che il governo agiorni varerà.Chissà perchè non si fa più accenno alla tempistica,ora tutto veleggia placidamente,sembra non esserci fretta.le prime crepe politiche,le prime contraddizioni di questo capolavoro "politico"-istituzionale le vediamo negli atteggiamenti dei partiti su Ici,patrimoniale,pensioni.parlano genericamente di equità,rigore,ma li attendiamo al varco quando li si dovrà approvare,perchè non è possibile che tutto quello che prima non andava ora invece sì,dato che i contenuti con qualche variazione sono nè più nè meno quelli del precedente governo.Tutto ciò dimostra la pavidità,il non assumersi direttamente le proprie responsabilità,delegando ai cosiddetti tecnici.Davvero un bell'esempio di far politica oltrechè di ipocrisia e mi chiedo con quale faccia questi politici,a parte la lega,abbiano ancora il coraggio di parlare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi