cerca

Ora più che mai elezioni!

26 Novembre 2011 alle 08:00

Il consiglio di facoltà ha capito che un conto è pontificare dall'alto delle cattedre o con gli editoriali sul Corriere, altra e ben più difficile cosa è fare davvero le famose riforme. Ed infatti le famose misure strutturali sono già state rinviate (entro Natale? Entro la Befana? Un poco dopo? Bho?!), mentre si prepara la solita manovrina fatta di nuove tasse per cercare di colmare (inutilmente come in precedenza)i buchi che continuamente si aprono nel bilancio dello Stato per ragioni del tutto indipendenti dalla politica italiana. La tecnica serve eccome, ma al servizio di un disegno politico perché, contrariamente alla vulgata corrente, nessuna scelta è mai neutrale. Per questo serve un governo politico democraticamente eletto. Per questo imploro "fate presto" (le elezioni).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi