cerca

Analisi del sostantivo "sovranità"

26 Novembre 2011 alle 07:00

Il confronto tra l'Elefantino e il Prof ( un altro!) De Marco m'induce ad analizzare il termine "sovranità". Ipse dixit (lèggi: De Marco): "Sovrano è CHI decide sullo stato d'eccezione... perché, al disopra della sovranità delle leggi, vi è la sovranità del "corpo politico" nella sua rappresentanza ...l'ordinamento DEVE (ari-ipse dixit!) soggiacere alla sovranità dei rappresentanti politici(Parlamentari,Istituzioni di garanzia e loro superfetazioni ,la più antidemocratica delle quali è la designazione ad nutum dei Senatori a vita!). Risponde per le rime l'Elefantino a questo "arzigogolare schmittiano" asserendo che è in atto una rinuncia pavida all'esercizio della sovranità democratica dove il demos (=il popolo) è cratos (=il potere), per definizione. Ma: quale entità della polis (=nazione ) è al di sopra di altre "sovranità" , che - a questo punto - dovrebbero essere chiamate "subalternità" ? Forse che il Prof è vittima di un retropensiero "fascista " (quello che aspetta il Salvatore della Patria autoctono e autoreferenziale)?A meno che il Nostro Prof non voglia asserire (ex cathedra ) che la sovranità "più sovrana di tutte " è la diarchia Sarkozy_Merkel , generata mostruosamente da una UE senza Statuto e senza Costituzione .Insomma : il "Duo Fasano" europeo è l'Entità salvifica " scesa dal cielo in terra a miracol mostrare "?. C'illumini ancora , Prof! Pendiamo dal Suo "dolce di Calliope labbro"!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi