cerca

Immigrazione e diritti

25 Novembre 2011 alle 12:50

Se fossi un bambino appena nato, da genitori extracomunitari, ed avessi il dono di parlare, nonchè di intendere e di volere, al cospetto di chi mi offre in culla il "diritto" alla cittadinanza, risponderei: "Ehi, un momento...sono appena arrivato...sto ancora piangendo, non so dove mi trovo...fatemi prima dare un'occhiata, fatemi vedere, capire, poi ci aggiorniamo: per intanto ringrazio per l'opportunità offertami". Perchè i diritti non possono essere imposti. Essi devono restare nella disponibilità dell'individuo che li fa valere nei tempi e nei modi adeguati, se lo ritiene, secondo scienza e coscienza: e la nostra normativa già dispone in materia. Per cui se un soggetto è nato nel nostro paese da genitori stranieri, ritengo che il compimento del diciottesimo anno di età rappresenti già una garanzia senza il timore che i diritti della persona vengano in alcun modo lesi, nè compressi. Se poi capita di leggere l'intervento del Presidente Giorgio Napolitano, il quale tra le varie cose dette, ne inserisce alcune in cui è palese la volontà di concedere tale riconoscimento affinchè lo Stato possa reclamare sulla persona una sorta di credito od investimento, allora non ci siamo affatto. Perchè un diritto è in funzione del destinatario, non di chi lo propone. In una parola: non è condivisibile che la cittadinanza venga concessa ponendo tra le varie premesse quella che il nostro paese è vecchio, che la natalità è bassa, ed altre questioni che attengono all'economia e al restyling di un paese. Non si ipotecano le persone attraverso formule che portano in sè contenuti di stampo colonialista, seppur esercitato sul nostro suolo. Ed in ultima istanza, se la mia obiezione non fosse sufficiente domando: cosa pensa di perdere lo Stato nel momento in cui, anzichè riconoscere la cittadinanza fin dalla nascita lo fa al compimento del diciottesimo anno di età? Che forse teme che l'opzione del soggetto straniero, nel tempo, non sia così sicura a favore del paese ospitante?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi