cerca

Riunificazione della Germania

23 Novembre 2011 alle 18:30

Nella risposta ad una ascoltatrice di stamane lei ha affermato "che il costo della riunificazione" la Germania l'ha fatta pagare all'Europa. Ritengo questa affermazione apodittica ed anche temeraria.Dopo il 1989 Kohl decise la conversione del marco della Germania Est con quello dell'ovest nel rapporto 3 a 1.Successivamente inizio anni 2000 Schoereder fece accordi tra lavoratori ed imprese per riammodernare il sistema industriale consentendo l'aumento di produttività delle Aziende. "Barattò" la entrata dell'Italia nell'Euro, non rispettavamo il parametro del 60 % tra debito e PIL per non subire più la svalutazione competitiva della lira che provocava un disavanzo commerciale di 15 mld di Euro all'anno.Per contro noi ci avvantagiammo con l'abbassamento dei tassi interesse sul nostro debito e sul contenimento dell'inflazione.Alla fine di questo percorso loro hanno + 35 mld di Euro di surplus commerciale con l'Italia ,quindi hanno avuto un beneficio di 50 mld di Euro.I loro tassi di interesse sono al minimo i nostri sono tornati al massimo.Visto cosa è successo in Italia in tutti questi anni penso che loro siano più lugimiranti di noi.Non a caso non hanno ammesso la FIAT a partecipare alla eventuale cessione della OPEL.Sapevano che le loro relazioni industriali partecipative(modello renano) sarebbero andate all'aria.E mi sembra che loro le auto le sappiano fare ed anche vendere.Attendo suoi eventuali commenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi