cerca

Il trappolone

21 Novembre 2011 alle 18:00

E' quello ordito ai danni di Berlusconi inducendolo a dimettersi da Premier. Messo alle strette da una micidiale campagna mediatico-giudiziaria, tradito anche dai suoi stessi parlamentari che gli hanno fatto mancare l'apppoggio nella votazione sulle misure anticrisi, è stato convocato da Napolitano che gli ha fatto balenare una provvida soluzione, che lo avrebbe lasciato respirare un pò e gli avrebbe dato le chiavi di una rinascita politica: "le dimissioni e le elezioni anticipate". Berlusconi ha abboccato, dimentico che Napolitano ha si la figura ieratica dell'integerrimo politico, ma prima di tutto è comunista, dove per vangelo si legge quello di Marx e non quello di S.Giovanni. Infatti appena date le dimissioni, Napolitano ha incaricato qualcun'altro. Amen

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi