cerca

Finito il governo Berlusconi non si parla più di immigrazione

21 Novembre 2011 alle 11:00

Le notizie più recenti che si leggono e di cui si dibatte alacremente in questi ultimi giorni in Italia riguardano maggiormente gli argomenti economici, il nuovo risvolto del governo Monti, si parla anche di cronaca nera sempre più deprimente, tuttavia viene tralasciata una materia di fondamentale importanza per il nostro Paese: gli immigrati. Persino quando del governo Berlusconi faceva parte la Lega Nord e quando Maroni come Ministro degli Interni dovette combattere su mille fronti per riuscire a monitorare con risultati eccellenti una situazione sfuggita di mano perché troppo grossa per noi - le conseguenze migratorie in Italia delle guerre costanti nell'area del Maghreb - si discuteva poco dei provvedimenti e degli sforzi immani assunti da parte del governo. Eppure, nonostante le critiche, questo governo è riuscito ad affrontare con maestria una situazione pericolosa. Da quando si è insediato il governo tecnico e la Lega si è posta all'opposizione con la conseguente perdita di Maroni come efficiente Ministro, il fenomeno immigrazione non fa parte neppure più delle notizie di cronaca. Si parla d'altro e si fa prima. E pensare che è notizia di oggi che 171 clandestini provenienti dall'Egitto (a parte cinque somali) sono sbarcati nel porto di Bari dopo aver pagato lautamente organizzazioni criminali nel nord africa per spedirli nel nostro Paese. Di conseguenza, non si può negare che cambiato l'Esecutivo non solo gli sbarchi sono ripresi ma si prospetta un nuovo problema: non essendoci più la Lega a monitorare e a stoppare le ondate di clandestini si possono aprire le porte ad un fenomeno sempre più in crescita che anziché essere arginato con serietà e senso di giusta solidarietà potrebbe venire ignorato con pesanti conseguenze su tanti fronti. Si, perché immigrazione non significa razzismo o xenofobia, ma politica seria di una corretta integrazione degli stranieri in terra estera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi