cerca

Moloch o Leviatano?

18 Novembre 2011 alle 12:18

La crisi, che non è nata oggi e non nel nostro Paese (ricordiamo il 2008 negli Stati Uniti), si dipana via via ogni giorno e gli spread (termine di cui ho difficoltà a memorizzarne il significato), ammonisce gli stessi bacchettatori dell'Italia di neanche una settimana fa quando dicevano "Quello di cui c'è bisogno è riuscire a rimettere in carreggiata la Grecia, ed è quello che sta succedendo, e i nostri amici italiani, ed è quello che si sta facendo". Ora viene da chiedersi siamo in presenza di un Moloch, nel senso di crisi pilotata da poteri plutocratici, dinanzi al quale dobbiamo poi tributare e normi sacrifici economici o dinanzi ad un Leviatano inteso come caos primordiale, vale a dire l'economia è sfuggita di mano a tutti: consumatori (mi si passi "ormai quasi del tutto consumati") e produttori (veri o presunti tali). In ogni caso l'unica possibilità è quella che vi siano rappresentanti politici eletti a far fronte a questa situazione, di cui ricordiamo l'Italia in realtà dovrebbe esserne la meno colpita, è il Paese dei proprietari della propria abitazione e dei risparmi. Mi auguro si vada presto al voto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi