cerca

La necessità della coerenza

18 Novembre 2011 alle 13:30

Ritengo che sia importante per il Pdl uscire rapidamente da questa condizione psicologica di risentimento, tipica di chi ritiene di aver subìto una sconfitta immeritata ,e si dedichi a ricostruire un partito più moderno e più partecipato. Perciò questo anno sabbatico della politica del governo Monti può addirittura costituire un’opportunità. In questa ottica devo dire che alcune posizioni che alcuni rappresentanti del centro-destra stanno assumendo negli ultimi tempi mi risultano incomprensibili. E’ noto che, dopo un dibattito anche vivace che legittimamente c’è stato all’interno del partito , la scelta è stata di appoggiare il governo Monti. Ma già all’indomani di questa scelta sono iniziati i distinguo e i paletti , già prima della nascita del nuovo governo e delle dichiarazioni programmatiche. In politica la prima regola che deve ispirare i comportamenti è l’ assunzione di responsabilità che in questo caso significa essere coerenti con la decisione presa , senza pregiudizi e senza riserve mentali. Questo , oltre ad essere moralmente doveroso, è anche politicamente necessario , altrimenti gli elettori di questo partito perdono il riferimento e, magari, migrano da qualche altra parte. Forse è opportuno che il Pdl rifletta su quèsta situazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi