cerca

Tutto cambia

17 Novembre 2011 alle 17:30

Ora tutto cambia. Ciò che con Berlusconi era considerato "l'orlo del baratro", ossia lo spread a 300 e i tassi btp al 4%, con Monti lo spread che risale vertiginosamente (andremo al 550 fra un po') e i tassi superiori al 7% - ma non era il punto di non ritorno?- saranno considerati solo "un male momentaneo, con cui convivere. Chiedo con forza e con quanta voce ho in gola a Napolitano di fermare questo governo non appena un prossimo lunedì lo spread supererà la soglia dei 600 punti e i tassi andranno ben oltre l'8%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi