cerca

La attuale validità di una lontana verità

17 Novembre 2011 alle 09:37

Sul Corriere del 16 c.m. Gian Antonio Stella nel suo articolo:”Echi dalla palude”, cita una affermazione del Direttore che disse, 1994, riferendosi al Cav.:”... a far politica nel modo vecchio, gli altri son più bravi di lui: in tre mesi se lo mangiano". Anche se i tre mesi sono diventati diciassette anni, l’affermazione conferma la sua validità di fondo: se vuoi fare qualcosa di veramente nuovo devi farlo stando lontano dal far politica nel modo vecchio. Anzi, quanto più il tuo progetto è innovativo tanto più “vade retro Satana”. Poi dovresti farlo ben capire soprattutto a quelli che devi mettere insieme per realizzarlo. Ma il mercato offriva al Cav solo merce nata e cresciuta col e, nel “modo vecchio”. Mario Monti sembra fatto apposta per far rivivere quella lontana predizione. Aspettiamo le dichiarazioni programmatiche in occasione del voto di fiducia in Parlamento. Avremo subito sentore se starà vicino o lontano dal modo vecchio o di quanto tenterà di distaccarsene. I miracoli a volte si realizzano, ma per un Governo non eletto ma nominato, è altissimo il rischio che il mondo del “modo vecchio” la faccia da padrone. Sarà interessante vedere come saranno declinati:la parolina tanto di moda “equità” e il quasi ossimoro, “rigore e crescita”. Una cosa sembra certa, non c’è moneta europea o nazionale che possa reggere alla speculazione finanziaria mondiale senza avere una sua Banca di ultima istanza. Il Direttore l’ha chiarito bene. Se non sarà possibile, assisteremo ad un “si salvi chi può” generalizzato. In quella prospettiva le nostre provincialotte dispute interne sarebbero insignificanti belati di pecora contro ruggiti del leone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi