cerca

Non solo Cesaratto

2 Novembre 2011 alle 14:30

Giustissime le osservazioni dell'economista Sergio Cesaratto. Fanno eco a un articolo del 30 ottobre firmato da Ambrose Evans-Pritchard, International Business Editor del Telegraph di Londra. Evans-Pritchard sottolinea quanto sia assurdo imporre all'Italia il pareggio di bilancio entro il 2013, a dispetto del fatto che abbia "un surplus primario e uno dei livelli di indebitamento (pubblico e privato) più bassi tra i Paesi dell'OCSE", con il rischio di portare il Paese a "una stasi che avvii le tanto temute e distruttive dinamiche di indebitamento. Si tratta di una diagnosi errata del problema. L'Italia è in crisi perchè non può competere. Deve operare con una valuta straniera". Questo punto di vista è condiviso da George Soros, che la settimana scorsa ha detto in un programma di approfondimento di BBC News che la situazione della Gran Bretagna è peggiore di quella di altri Paesi del Sud Europa, tra i quali l'Italia, ma che la Banca d'Inghilterra ha il vantaggio di poter intervenire sulla propria moneta e comprare il proprio debito. (Nello stesso programma la poco saggia inclusione della Grecia tra i Paesi dell'area dell'euro è stato attribuito al fatto che Goldman Sachs, al quale il presidente della Commissione Europea del tempo,Prodi, è notoriamente legato, ne abbia "cucinato" i bilanci). Per concludere, Evans-Pritchard addebita le errate misure scelte dall'EU per intimidire gli Stati del Sud (l'amministrazione controllata del Portogallo da parte di UE-FMI viene addiritturra definita come "stato di occupazione") alla Germania, che ha rifiutato ogni alternativa - unione fiscale, eurobond, messa in comune del debito, intervento attivo della BCE. Angela Merkel ammonisce che il fallimento dell'euro comporterebbe infiniti e seri problemi, come la fine del periodo di pace e prosperità iniziato nell'ultimo dopoguerra. Ma la sua è una prospettiva rovesciata, perchè è proprio l'euro che è diventato un agente distruttivo, generatore di rancori tra Stati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi