cerca

Eh sì, è tutta colpa di Berluscone!

1 Novembre 2011 alle 15:06

Come al solito, tutta internet, amici di Facebook, dicono tutti che è colpa di B. Però, sarà mai possibile che sono l'unico ancora a difenderlo? Un amico dell'università è arrivato a scrivermi su Facebook che devo avere qualche interesse personale nel difenderlo. Meno male che lui è laureato e io invece ho dovuto lasciare l'università per lavorare e guadagnarmi da vivere poiché non avevo un padre che mi finanziasse gli studi. Visto il modo di pensare, del laureato, ora mi dico: meno male che non hai finito gli studi. Infatti penso che per riuscire a laurearsi oggi, come in altri luoghi, devi piacere ai professori. Forse esagero, ma visto l'andazzo, o ci sono molti berlusconiani che per paura e per non esporsi troppo, pubblicamente si travestono da anti, o non so cosa pensare. Il contendere è riguardo agli aspetti economici, che come oggi scrive Cristiano Magdi Allam su IlGiornale, i comunisti sono diventati mercatistici, è tutto un parlare di Spread, Titoli di Stato e Bund tedeschi. Ora, mi sono chiesto, ma se il debito pubblico italiano è posseduto per più del 56% da italiani, ossia privati cittadini e banche italiane, e se il debito oggi ammonta a circa 1900 miliardi di euro, significa che in realtà l'italia è indebitata verso l'estero per circa il 44% del debito e quindi per circa 840 miliardi di euro. Beh, adesso mi sento un poco meglio perché sto debito alla fine significa che in effetti le liberalizzazioni bancarie sono state finte e che insomma non siamo poi così messi male. Sarebbe interessante ora capire come e se qualcuno volesse gentilmente fare nota questa mia trovata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi