cerca

La verità che non si può dire

31 Ottobre 2011 alle 17:30

Nell'era del politically correct, viene spesso da chiedere se esista ancora la libertà di parola, ma ormai siamo abituati ad ogni forma di ipocrisia, purtroppo. Qualche verità bisognerebbe poterla dire, però. Esempio: Berlusconi ha detto la verità sull'Euro. Un po' in ritardo, ma l'ha detta. Probabilmente, non si potra' tornare indietro, ma proprio per questo, è assurdo non ammettere, umilmente, gli errori fatti, altrimenti si rischia di commetterne altri e peggiorare la situazione. Questo non vale solo per l'Euro, credo che si debbano ridimensionare un sacco di ipocrisie su temi importanti quali la disoccupazione giovanile, l'immigrazione, i diritti dell'uomo; temi scottanti, ma se si continuano a dire solo cose che non debbono urtare la sensibilita' di alcuno, i problemi non si risolvono, al contrario, si esasperano e diventa sempre piu' difficile riportare le cose nel loro giusto equilibrio. Sara' banale, ma occorrerebbe ricordare che "il medico pietoso, fa la piaga cancrenosa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi