cerca

La dialettica è democrazia

24 Ottobre 2011 alle 21:30

Credo che non esista veramente la democrazia senza una dialettica culturale e pacifica di pensieri diversi messi a confronto. La democrazia spesso reclamata ed imposta da gruppi pseudo-culturali non è vera democrazia, ma si tratta piuttosto di imposizione, ed è dunque dittatura. Inoltre, non è sempre il popolo a scrivere la propria storia, anzi spesso si verifica l'esatto contrario. Un popolo tenta di fare la propria storia, ma poi chi scrive veramente la storia sono solo i vincitori, incontestati proprio perché hanno vinto. Spesso sono co1oro che si autodefiniscono civili e democratici, in realtà trasformano la storia al proprio gradimento, cambiando la realtà dei fatti. Spesso i vinti non riescono più a farsi sentire. Per questo è importante l'indagine storiografica. Solo dopo molti anni, infatti, con molta fatica e cultura, ristudiando e confrontando vari documenti, gli ambienti, l'economia, possiamo intuire quanta violenza, quanta cattiveria, quanta democrazia possono esserci effettivamente state e quindi è possibile riscrivere la Storia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi