cerca

Si sta, come d'autunno, sugli alberi, le foglie

21 Ottobre 2011 alle 15:35

Non ci sono più le mezze stagioni...questo luogo comune ormai assurto a simbolo della non comunicazione forse avrà qualche fondamento di verità, ma anche gli amministratori delle nostre città dovrebbero sapere che invece con l'autunno, il leone dorato che ruggisce attraverso la porta sul retro dell’ anno, scuotendo la sua criniera di foglie, oltre che alle castagne e al novello, alla riapertura delle scuole e alla legge finanziaria, arriva anche un fenomeno che da sempre si manifesta in natura: la caduta delle foglie. Cari rappresentanti di noi cittadini, perchè non provate a schiodarvi dalle vostre poltrone intrise di vinavil per percorrere i marciapiedi e le piste ciclabili urbane fiancheggiate da alberi? Uno strato limaccioso di foglie bagnate ostacola la deambulazione, il vento completerà l'opera otturando i tombini con le foglie non raccolte, così alla prossima pioggia sembrerà di vivere nella regione dei grandi laghi. Perchè in Italia non si pensa mai alla manutenzione ordinaria ma si agisce solo in piena emergenza?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi