cerca

Verso una legge contro i violenti

19 Ottobre 2011 alle 20:30

Daspo nei cortei, arresti in differita, più potere alla polizia, garanzie patrimoniali per chi manifesta: queste sono in sintesi le proposte a caldo fatte da parte del Ministro degli Interni Roberto Maroni al Senato affinché diventino materiale utile per una proposta di legge o un decreto legge in ambito di sicurezza e manifestazioni di ogni sorta. Gli scontri molto violenti e pericolosi di Roma del 15 ottobre scorso pare che questa volta abbiano davvero lasciato il segno e l'intervento repentino di Maroni sarà ancora una volta provvidenziale. Pensiamo al tema dell'immigrazione, dell'emergenza clandestini e profughi riversati per parecchio tempo sull'isola di Lampedusa, della lotta alla mafia. Maroni ha sempre dimostrato non solo di essere un valido e competente politico in materia, ma anche e soprattutto un politico che purtroppo anziché creare da zero delle riforme (e ne avrebbe le vere capacità) deve pensare a mettere pezze su pezze per arginare i danni creati negli ultimi tempi da una politica demagogica basata sul nulla e sul completo immobilismo. Politica di sinistra che continua a danneggiare l'attuale governo benché in minoranza. E' per questo motivo che si devono premiare le persone veramente valide e magari di centro destra, senza farci troppo condizionare da voci e stampa di sinistra che alterano la verità delle cose. Gli italiani devono avere la capacità di ragionare individualmente e di cogliere tutti i segnali positivi che provengono dal nostro governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi