cerca

Ottimizzazione fiscale

19 Ottobre 2011 alle 10:50

Alessandro Profumo, aspirante papa straniero del Pd e aspirante mega-tassatore di patrimoni, è stato indagato per aver promosso, quando era amministratore delegato di Unicredit, un’evasione fiscale da oltre 700 milioni di euro. La banca nega: non s’è trattato di evasione ma di “ottimizzazione fiscale”. Non sono in grado di capire esattamente cosa sia questa “ottimizzazione”. Mi par tuttavia di capire che sia come dire che in effetti non si sono pagate le tasse, ma in modo legale. Dato che sono in garantista, credo si debba per ora dar credito alla versione della banca. Resta la simpatica immagine di questi signori cui piace tanto tassare i soldi degli altri, “ottimizzando” invece le loro tasse. Comportamento che costituisce una sottocategoria di quella fantastica definizione d’un certo modo di fare che diede anni fa al telefono (ovviamente intercettato) l’ancor più simpatico Stefano Ricucci da Zagarolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi