cerca

Basta marce su Roma

17 Ottobre 2011 alle 14:00

Indignato da chi ha abusato degli indignados. Molte loro idee sono più che condivisibili, ma la loro battaglia che era iniziata con dei pacifici sit - in nelle piazze, ispirati da quanto stava accadendo in Spagna si è purtroppo trasformata in un qualcosa di diverso e purtroppo già visto. Mi pare sia stata " usata " tanta gente in buona fede che si era recata a Roma , e nella massa bastano poche persone mal intenzionate per scatenare la guerriglia e lo abbiamo visto. Purtroppo a chi fomenta l'odio, la ribellione e la protesta contro il sistema basta che si crei una forte aggregazione per potersi infiltrare e questi come parassiti approfittano della fatica altrui nel creare l' evento uscendo allo scoperto come fossero dentro ad un cavallo di Troia. Mi sento impotente spettatore di fronte alle raccapriccianti immagini viste sui media. Questo parassitismo può essere evitabile o almeno arginabile evitando alte concentrazioni come le marce su Roma, la protesta non andrebbe considerata a seconda del numero dei partecipanti ma nei contenuti di quello che verrà espresso, contenuti che poi i media faranno sì che arrivino alla più vasta platea. Si protesti secondo le regole ognuno nelle proprie piazze! Chi ci ha rimesso poi in tutto questo feriti a parte? Quelle auto a fuoco e quelle vetrine spaccate erano probabilmente di chi, come noi, fatica ad arrivare a fine mese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi