cerca

Lo zelo umanitario dei nipotini di Napoleone

12 Ottobre 2011 alle 18:30

Al netto del clamore retorico della guerra di liberazione libica (invero sempre più blando alla luce dell’inopinata resistenza di larghe fasce di “liberandi”) e, più significativamente, al lordo della esondazione di “francesità” politica, economica e commerciale che il buon Nicolas Sarkozy sta incassando a margine della salvifica missione, sarebbe lecito chiedersi se il conseguente e inevitabile ridimensionamento del ruolo dell’Italia in terra libica non sia stato, in verità, che l’inconfessabile ma auspicatissimo effetto (collaterale?) di tanto zelo umanitario dei nipotini di Napoleone. Zelo di cui non v’è traccia altrove. In nessun modo. Men che meno alle imperforabili frontiere transalpine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi