cerca

Non un passo indietro ma un balzo in avanti

6 Ottobre 2011 alle 09:00

E’ possibile che qualcuno intorno al Cavaliere non riesca a fargli capire come stanno realmente le cose? Egli è amante dei sondaggi, sui quali spesso ha basato la sua strategia e tutti i sondaggi dicono che ormai la maggioranza governativa è minoranza nel paese. C’è un solo modo per i moderati di evitare la disfatta ed è di riproporre una nuova premiership e un nuovo esecutivo, con risorse derivanti dallo schieramento che ha vinto le elezioni allargate al terzo polo. La Lega non ci sta? Poco male, i numeri resterebbero più o meno quelli attuali, con in più la possibilità di attrarre risorse dall’ala moderata del Pd. Questo sarebbe non un passo indietro ma un balzo in avanti. Non esistono strategie alternative, a parte il voto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi