cerca

Giustizia e sanità / 2

6 Ottobre 2011 alle 19:30

I medici che sbagliano diagnosi o terapia sono inquisiti per il reato penale di omicidio colposo o lesioni e devono risarcire i danni arrecati al paziente. Perchè ai magistrati responsabili della detenzione di imputati successivamente assolti non viene contestato alcun reato penale (per esempio, sequestro di persona)? E perchè deve essere la collettività - e non il singolo giudice - a farsi carico del risarcimento del danno?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi