cerca

Sindaco di Cagliari e l'oro che cola a sinistra

5 Ottobre 2011 alle 10:30

A proposito del sindaco di Cagliari Massimo Zedda, che da qualche tempo è diventato icona dell'opposizione, simbolo di moralità, di onestà e di parsimonia sui costi della politica. Da sardi siamo orgogliosi anche di lui. Non c'è trasmissione radiofonica o televisiva che non venga chiamato a recitare il suo gesto di civismo incommensurabile. Ieri sera l'abbiamo visto trionfante anche a Ballarò. Cosa, quale azione ha fatto per suscitare corale enfasi di spessore politico mediatico? Che s'è dimesso da consigliere regionale appena eletto sindaco di Cagliari. Ma non solo si è dimesso, ma si è dimesso mesi "prima che maturasse i requisiti (mezza legislatura, n.d.c.) per il lauto vitalizio", di circa tre mila euro mensili. Quindi un vero eroe. Ma le cose non stanno così ed allora occorre rifarsi alla fonte normativa che regola questo tipo di rapporti istituzionali. Ossia che Massimo Zedda appena eletto era obbligato (ha anche tardato a dimettersi) a rassegnare le dimissioni da consigliere regionale, a norma dell'art. 17 dello Statuto Speciale della Sardegna, che testualmente recita: "L'ufficio di consigliere regionale è incompatibile con quello di membro di una delle Camere o di un altro Consiglio regionale o di un sindaco di un Comune con popolazione superiore a diecimila abitanti". Sicchè Massimo Zedda sin dalla mezzanotte della sua elezione era obbligato a rassegnare le dimissioni dal consiglio regionale, poichè patentemente incompatibile tra le due cariche. Ma se il gesto di obbligo istituzionale dovuto a Zedda è stato così glorificato, come mai i media nazionali e i vari Ballarò hanno taciuto e continuano a tacere sul gesto per nulla obbligato dalla norma del presidente Cappellacci che ha rinunciato alle indennità dovute al presidente della giunta della Regione Sarda? Perchè è sempre oro quello che cola dalle parti della sinistra, e liquame dalla parte opposta?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi