cerca

La giustizia e gli americani

5 Ottobre 2011 alle 10:08

Caro direttore, il suo appello agli Americani perchè si rendano conto di come funziona la giustizia in Italia non credo che produrrà chissà quali risultati, almeno giudicando da quanto traspare dalle considerazioni rilasciate ieri al corrispondente del Corriere dal penalista e scrittore Scott Turow. Questi, dopo essersi dichiarato soddisfatto dell'assoluzione di Amanda, che in America sarebbe stata assolta in primo grado,imputa all'Italia cattolica e bacchettona la condanna preventiva dello stile di vita dell'americanina. Conclude sostenendo la disparità di trattamento tra Amanda e Berlusconi (ancora lui!), sulle cui vicende giudiziarie il sistema mostra tutta la sua precarietà poichè non è ancora riuscito a farlo fuori, benché condannato per corruzione. Dunque, sembra che il giudizio degli Americani sia più influenzato dallo scandalo di un premier impunito che da quello di una giovane innocente (così dice la Corte d'Appello) in carcere per quattro anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi