cerca

Durata dei governi

4 Ottobre 2011 alle 09:00

Come è facile notare le opposizioni sia di destra che di sinistra, immediatamente dopo le elezioni per circa un anno non si fanno sentire perchè intenti a leccarsi le ferite, cosicchè il governo può lavorare in pace, al secondo anno incominciano le critiche e gli attacchi che man mano che passa il tempo si fanno sempre più feroci, al terzo anno l'astinenza del comando si fa sempre più acuta ed incominciano così le pressanti richieste di elezioni anticipate. Tutto ciò credo che rompa davvero, almeno a me fa questo effetto, vedere cioè un governo impegnato soltanto a rintuzzare le varie accuse che gli arrivano dall'opposizione, mentre gli unici giudici e arbitri dovremmo essere noi elettori. Perciò propongo di far durare una legislatura tre anni anzichè i cinque attuali e nel contempo modificare le varie altre elezioni in modo da concentrarle senza che vi siano votazioni cosiddette di mezzo. Credo che sarebbe un vantaggio per tutti anche per la maggioranza che non avrebbe i cani da guardia dell'opposizione sul collo per altri due anni come nel caso attuale e potrebbe governare per tre anni in tutta tranquiliità o quasi. Non so se questa norma è contenuta nella costituzione ma anche se lo fosse e anche se il presidente Napolitano la difende a spada tratta, non credo proprio che debba essere considerata un vangelo immodificabile, anzi credo proprio che abbia bisogno di un grosso aggiornamento in particolare nella parte che riguarda l'organizzazione e i poteri della magistratura, con la responsabilità degli inquirenti e dei giudici ecc. ecc.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi