cerca

Culle vuote

3 Ottobre 2011 alle 19:00

Il diritto d'aborto sembrava una conquista inarrestabile ma invece è il diritto primario alla vita che trova sempre più adesioni in una Europa dalle culle vuote. Anche il piccolissimo Liechtenstein, nel referendum di domenica 18 settembre, ha votato contro la proposta di legalizzare l'aborto nel Principato che conta 35mila abitanti. Al referendum per la legalizzazione il 52,3 per cento dei votanti ha votato "no", contro il 47,7 per cento di "sì". La popolazione si è così allineata all'opinione del principe reggente, Alois, che aveva preannunciato il proprio rifiuto di firmare una legge che rendesse l'aborto legale. La proposta prevedeva infatti anche una forma d'aborto particolarmente urtante e selettivo e cioè quello tardivo (fino all'ultimo momento) di bambini con un handicap fisico o mentale. E' una questione di "ragione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi