cerca

Non mi piace il popolo giudice

22 Settembre 2011 alle 10:15

Dilaga il malcostume di gruppi di persone che, senza avere ne' competenza, ne' conoscenza dei fatti, pretende di giudicare e condannare con parole ed azioni, a mio avviso, inaccettabili, chiunque finisca in un qualsiasi registro degli indagati. Mi riferisco, soprattutto a movimenti che nascono sui social network, appoggiati da politici e giornalisti faciloni ed irresponsabili (a dir poco). Non mi piace chi lancia monetine, chi grida: fatti processare, chi assale il parlamento, chi si veste da anima bella, con la presunzione di poter giudicare gli altri e, in nome della legalita', usando metodi illegali. Non solo non mi piace, mi fa orrore e ribrezzo. Il popolo elegge i propri rappresentanti e deve giudicare il loro operato attraverso il voto, non puo' sostituirsi ai giudici e non deve porsi al di sopra di nessuno. Le proteste, nei limiti della legge, sono sacrosante, non i processi di piazza e la gogna di chi non ha alcun titolo per giudicare e condannare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi