cerca

Dave Letterman (e non S.& P.) ha sepolto S.B. e l' Italia

21 Settembre 2011 alle 10:30

Dave Letterman (e non S.& P.) hanno sepolto S.B. e l' Italia Ieri ho capito che il Cavaliere è veramente indifendibile, l’affetto e la combattività dei suo amici (se veri amici sono) devono indirizzarsi verso un unico consiglio: la più veloce ed onorevole delle ritirate. Ieri ho visto il Dave Letterman Show (probabilmente quello andato in diretta il giorno prima, cioè il 19 Settembre). Il pirotecnico conduttore ha spaziato su vari argomenti più o meno interessanti o divertenti, ma ad un certo punto ha cominciato a parlare dell’ Assemblea generale dell’Onu in corso a New York. Io ho capito dal primo istante dove sarebbe andato a parare. Io l’ho udito sbeffeggiare affettuosamente l’intero corpo diplomatico, ma sentivo quale sarebbe stata la conclusione. Ad un certo punto ha detto “ho visto Berlusconi uscire da un porno shop”, o qualcosa di molto simile, scatenando l’ilarità del pubblico in sala (e – presumo – dei milioni di americani seduti davanti alla tv). L’ha detto con naturalezza, ha citato il nostro premier sapendo di andare a colpo sicuro. A New York ci sono diverse centinaia di importanti uomini politici per questa Assemblea; Letterman non avrebbe potuto suscitare ilarità che con il nostro. Fortunatamente nessuna delle sue spalle in platea gli ha detto “Dave, guarda che Berlusconi non era a N.Y !”. “Ehi, bello, avrei giurato fosse lui! E perché mai non era qui nella Grande Mela?”. “Era in Italia per presenziare a un processo per corruzione!”. Che Le piaccia o no, caro Direttore, a quel punto il rating di S. & P. sarebbe sceso ulteriormente. Finiamola di prenderci in giro. Berlusconi è finito, e può solo trascinarci ulteriormente nel baratro, per la cocciutaggine di “non voler darla vinta” a qualcuno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi