cerca

Se fanno fuori il Cav. la magistratura sarà "normalizzata"

19 Settembre 2011 alle 18:30

La magistratura Italiana mi ricorda tanto gli "utili idioti" di cui parlava Lenin. Oggi si è trasformata, attraverso l'attivismo di una minoranza dei suoi esponenti che non viene contrastata dalla "maggioranza silenziosa", in un micidiale strumento di distruzione indispensabile alla Sinistra per scalzare Berlusconi con la via giudiziaria, visto che non ci riesce con l'unico mezzo legittimo delle elezioni. È un vero golpe nel quale il "tintinnio delle manette" ha sostituito il "tintinnar di sciabole" di cui parlava Nenni. In questa prospettiva la competenza per territorio è diventata un optional; chiunque indaga su chiunque e, per far maggior danno, lascia trapelare ogni sorta di notizie sulle indagini. Le intercettazioni vengono date in pasto alla stampa anche quando sono secretate ed anche quando riguardano dettagli inutili ai fini processuali, purché pruriginosi. L'attacco è concentrico sul piano personale, sul piano patrimoniale, sul piano politico dei rapporti con gli altri leader europei. Tutto pur di screditare e demolire. Stiano sicuri però i Magistrati, se dovessero riuscire nell'impresa, immediatamente dopo verrà il loro turno. Una Sinistra al potere non potrebbe mai tollerare la presenza di una Casta in grado di abbattere un governo legittimamente eletto. La prima mossa sarà la reintroduzione di una responsabilità civile ferrea e senza limiti, poi seguiranno tutta una serie di riforme che Berlusconi non ha avuto il coraggio o la forza di introdurre ma che Sinistra non esiterà ad adottare. Ecco perché "utili idioti". I Magistrati Italiani stanno scavando con le loro mani la fossa entro la quale la Sinistra seppellirà il loro delirio di onnipotenza. La Storia si ripete! Si ricordino i magistrati di Filippo il Bello di Francia e dell'Ordine dei Templari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi