cerca

In ricordo di una grande donna: Oriana Fallaci / 2

16 Settembre 2011 alle 09:15

Grazie, Elena Varriale, per la stupenda lettera in ricordo di Oriana. Mi permetto trasmetterle una mia del 16-9-'06, che, come la sua, fa rabbrividire i relativisti politicamente corretti di questi tempi bui. Cara Oriana, il 30 agosto avevo scritto a Magdi Allam: "... Premetto che Oriana Fallaci è il mio idolo, per avere scavalcato Montanelli, finito fuori concorso. Ora è la Sua volta (Ndr: di Magdi Allam). I per Lei sono tornati: mi auguro che la Sua distinzione tra buoni ed integralisti sia la realtà e non un Suo sogno personale". Dopo la violenta levata di scudi di tutto il violento mondo contro il sereno e onesto discorso di Benedetto XVI, comincio a temere fortemente che la visione di Magdi Allam sia solo un sogno. Ma in Lui, che oggi ha affermato, in un’intervista ad Avvenire: “Lasciare che la falsità e l’ipocrisia perdurino, accresce il potere degli estremisti”, ho ancora fiducia e spero che la di Lui pacatezza sortisca effetti diversi dall’oceano d’improperi vergognosi con cui l’intellighenzia ti ha coperto. Ecco, il mio dispiacere immenso è confortato per la fine delle Tue sofferenze, perché sono sicuro che la tua onestà, dote rarissima, ti ha portato là dove io pure vorrei arrivare. Nessun conforto, però, posso avere per quest’Europa scoppiata, nella quale vivranno le mie figlie e i loro figli: non serve andare a generazioni più lontane, per immaginare quello che sarà. La “rendita” finirà e non ci saranno neppure giuste “crociate”. Questa volta, però, non sarà come per le invasioni barbariche, quando dalle ceneri sortì la fiamma che riscaldò popoli e civiltà nuovi: saranno tutti “mussulmani” fondamentalisti e, infine, soggiogheranno il mondo intero. Spero di cuore che la Tua partenza sia avvenuta sul treno della Fede, che sola può salvare tutti, ma proprio tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi