cerca

Il Papa davanti al Sinedrio dell'Aia

14 Settembre 2011 alle 13:15

Portare il Papa davanti al Tribunale dell'Aia come responsabile supremo di tutti gli abusi di pedofilia degli ultimi 70 anni, è come portare Cristo davanti al Sinedrio per tutti i peccati degli uomini. E' un dato di fatto che ci sono state delle lacune, delle incompetenze e delle miopie macroscopiche nelle strategie di lotta alla pedofilia nella Chiesa. Ma da che c'è un sistema giudiziario guidato dal Diritto le responsabilità penali e civili di un crimine risalgono al suo diretto esecutore. Marchionne non potrà essere chiamato in causa per un reato di un concessionario Fiat o di un operaio di Mirafiori. Diversamente bisognerebbe convocare all'Aja addirittura il Padreterno per tutti i crimini che vengono commessi “su questo atomo opaco del male”. Neppure i superstiti della Shoah sono arrivati a tanto. Solo alcuni di loro hanno appena deplorato l'assordante “silenzio di Dio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi