cerca

Le borse, arbitro del destino di un popolo / 2

13 Settembre 2011 alle 16:00

Certo che è atroce. ma la colpa è dei popoli indebitati fino al collo. Non è novità che a mettersi nelle mani degli strozzini si perda dignità. Le borse sono gente che deve decidere se prestare o meno a dei debitori incalliti che si sono giocati la loro camicia e quella dei loro figli. That's it. A far debito a crescita quasi zero si fa il botto prima o poi, lo dice la matematica finanziaria. E noi siamo la generazione del botto. Ma cosa stiamo a disperare, Silvio "con la sua manovra ha salvato l'italia"...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi