cerca

Un pesce di nome Fini

12 Settembre 2011 alle 14:00

L'estate è trascorsa, l'unica notizia riguardante il presidente della Camera è stata quella di aver pescato un pesce proibito. Poco, tanto? Dipende dal tipo di pesce.Un anno fa, a Mirabello, Fini appariva l'uomo del destino. Di Berlusconi. Pagine di giornali, servizi televisivi e quant'altro può servire a magnificare il "coraggioso" Fini. Cambiano le cose, Fini delude e, come al solito, ricade del suo piccolo brodo di cottura. Lenta ma sicura. Oggi sul Corriere poche mezze colonnine. Per dire che Fini è stato contestato anche dai suoi, pochi, fedeli. Per dire che Fini rimane Presidente della Camera. Per dire che Fini ritiene che Berlusconi debba andarsene.Per dire che il terzo polo si candiderà alle elezioni. Ed altre cosette già sentite e metabolizzate da tutti. Pochi applausi, qualche fischio. Fini sembra aver detto che se li aspettava. Bene, benissimo. Se un presunto leader dice che va tutto bene, fischi compresi, ha riconosciuto di non avere la statura del leader. Insomma di essere un portatore d'acqua al Giro della politica. Chapeau. Meglio rimanere Presidente della Camera che correre altri rischi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi