cerca

Ma poi chi glielo dice?

10 Settembre 2011 alle 16:00

Che sia ora di farsi da parte, il più indicato a dirlo al premier è il ministro Tremonti. Lasciando allo stesso interessato il calcolo dei vantaggi per lui e il suo partito, ma dimostrandogli, conti in cosiddetto ordine alla mano, che al più tardi per Natale scoccherà l’ora della patrimoniale, per colmare il nuovo buco di bilancio, e di fiducia, causato da sviluppo zero e zero riforme serie. Se la sente, il nostro Cav., di affrontare quella che per un Bersani sarebbe una prova da severo e coraggioso statista, ma per lui la figuraccia estrema?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi