cerca

La disfatta dell'opposizione

8 Settembre 2011 alle 12:48

In merito alla manovra del governo s'è detto di tutto e di più.Vi sono state giuste critiche, come ha fatto il Foglio, evidenziando i lati deboli, quelli riguardanti misure di sviluppo. Ora detta manovra è stata rafforzata e se ne vede qualche risultato, vedi la borsa. Rimangono ancora delle insufficienze che, si spera, vengano risolte prossimamente. Quello che più sconcerta davvero, è l'atteggiamento dell'opposizione, in particolare del Pd. Un'opposizione inconcludente, sterile, di basso livello, non propositiva, distruttiva,con i suoi soliti, stanchi, noiosi, ripetitivi slogan, sappiamo quali. Una delusione, rimarcata anche da esponenti dello stesso Pd, per es. Come si fa a proporsi di governare agendo in questo modo? S'è dato addosso al governo quanto alla sua credibilità, ma quella dell'opposizione è meglio? Si aggiunga anche la politica della Cgil, di cui sono state notate le contraddizioni e la sterilità. Ho potuto constatare di persona,nella città in cui vivo, il livello politico,culturale e sindacale di questo sindacato,trovandomi a passare nella piazza dove si teneva il comizio per lo sciopero. Un profluvio di banalità, falsità, un'invettiva continua, becera contro il governo. Non una proposta, non lo sforzo d'un minimo d'analisi della situazione nel suo complesso, sono rimasto allibito. Veramente siamo messi male, certo, con questa parte d'Italia, anche se si volesse cambiare attori, è preferibile, pur con tutte le sue magagne, il centro-destra di Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi