cerca

Eutanasia buona o cattiva: basta una sentenza

6 Settembre 2011 alle 20:32

Nella tarda mattinata è comparso, sul Corriere online, un articolo di Monica Ricci Sargentini da Londra, nel quale sono richiamate le linee guida della Procura generale (addirittura del febbraio 2010) nelle quali si riconosce che "L'eutanasia resta un crimine", ma sono fatti salvi coloro che "Hanno agito per compassione, aiutando un parente o un amico «con un chiaro, informato e deciso desiderio di morire". Discorso completato con cifre: "In 18 mesi 30 casi sono stati archiviati". Alle 16,40 vi erano già 11 commenti, naturalmente plaudenti. Avrei voluto aggiungere il mio (naturalmente non politically correct). Ogni tanto si tenta un passo avanti, in materia di eutanasia: prima la parola non poteva neppure essere usata, e si ricorreva a circonlocuzioni variamente colorite, ma piano piano, ormai, non se ne fa più mistero. Anzi... Ma sempre di eutanasia si tratta, comunque la si voglia vestire di altisonanti ragionamenti. Il bello è che la vita non è della persona che ne usufruisce: non l'ha creata, non l'ha neppure comprata. Non l'ha neppure ricevuta da altri, che hanno fatto solo da tramite (più o meno volontari). Ma c'è una realtà superiore a quella del singolo, quella sociale, che è un corpo composto dai singoli e li deve difendere, quali sue membra: da tutti, anche dagli stessi usufruttuari. Era questo discorso che avrei voluto sviluppare, ma quando sono tornato dopo cena, alle 21,40, ho trovato che era stato chiuso il tempo dei commenti con solo 15 interventi (contro le varie centinaia che sono normalmente pubblicati in poche ore). Ah, dimenticavo, il mio non è solo un discorso accademico: la morte di mia madre novantaseienne, dopo due anni di letto e non autosufficienza, mi ha insegnato che il problema è solo di accanimento terapeutico, realtà, purtroppo, non facilmente individuabile razionalmente: l'individualismo e il relativismo fanno il resto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi