cerca

La "république" non vive di solo greggio

2 Settembre 2011 alle 17:00

Si parla tanto di un accordo segreto tra Sarkò e i ribelli libici sul greggio - perché coinvolti nella spartizione c’è anche l’Eni. Nel 1973, ai confini con il Chad, Gheddafi aveva annesso la striscia di Aousuz, non perché voleva allargare il deserto ma perché proprio lì c’è dell’uranio. E il colosso francese del nucleare, Areva, da anni aveva messo gli occhi sull’area – c’era stata anche una guerra con i francesi tra il 1978 e il 1987, che neppure dopo il cessate il fuoco ha mai trovato una soluzione. Insomma, ai francesi non sta andando male: 35 per cento del greggio più il 100 per cento di uranio. Poiché nel gioco brutale della guerra ci sono pure inglesi e americani, a noi i ribelli cosa garantiranno? Penso proprio poco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi