cerca

La laurea

1 Settembre 2011 alle 10:40

Se è innegabile, ciò che obbietta il Lettore "intellettualmente onesto", che quattro o cinque anni di studio all'università non equivalgono ad altrettanti trascorsi in miniera o in un altoforno italsider, allora bisognerebbe avere poi il coraggio della logica ed affermare che soltanto chi ha lavorato 40 anni come minatore oppure come turnista in un altoforno ha diritto alla pensione. La incongruità di ciò che afferma il Lettore è palese. Detto ciò non voglio certamente amare il "feticcio" del diritto di riscatto del corso di laurea (diversa cosa è il servizio militare che, invece, era un vero e proprio "lavoro forzato" a favore dello stato), ma tale limitazione non può certamente valere per chi ha già chiesto e pagato i contributi per tale riscatto, facendo affidamento sulla legislazione vigente. Se proprio lo si vuole eliminare, basta fare una piccola leggina che abolisca – in futuro - il diritto di riscattare il corso di studi ai fini del raggiungimento del diritto alla pensione di anzianità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi