cerca

Evasione fiscale: istruzioni per l’uso

1 Settembre 2011 alle 15:47

A proposito di evasione fiscale ogni tanto qualcuno se ne inventa una. L’ultima è di rendere pubbliche le dichiarazioni dei redditi. A parte che questo non risolverebbe il problema degli evasori totali, di coloro, cioè, che sono invisibili al fisco, ritengo che tutto ciò che può scoprire un cittadino lo possa scoprire prima e più agevolmente l‘Agenzia delle Entrate. Faccio due casi reali. Se un professionista di grido dichiara un reddito ridicolo di ventimila Euro all’anno, basta andare nel suo studio e verificare che non rilascia le ricevute fiscali o lo fa sporadicamente, a seconda delle tasse che ha deciso di pagare. E ancora. E’ noto che alcuni bar non rilasciano lo scontrino fiscale: ti siedi ad un tavolo, paghi la consumazione tre volte in più che a banco e te ne vai con un pezzo di carta, convinto che sia lo scontrino, ma è solo la comanda, la lista di ciò che hai ordinato. Provare per credere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi