cerca

Onestà intellettuale!

31 Agosto 2011 alle 15:47

Dire che 5 anni di Università, seppur fatti in corso, sono identici ed equivalgono, previo riscatto, a 5 anni passati in un altoforno o in un cantiere edile o in una fabbrica, dire questo mi sembra alquanto disonesto intellettualmente. Era la solita forma ideologica ed erronea per liberare un po' di posti di lavoro e risolvere il problema dell'occupazione ... le cui conseguenze oggi si pagano caramente. Peggio è stato, ma la Camusso allora dove era, portare il prelievo Inps dal 10 per cento al 28 per cento, questo è stato ed è realemnte un furto nei confronti di chi poi vive in forma precaria il lavoro. Non tutti i diritti acquisiti sono stati acquisiti con le proprie fatiche! E' ora ad esempio di far pagare il contributo di solidarietà a chi ha goduto di privilegi immeritati negli anni passati: andare in pensione con 15 o 19 anni di lavoro, andare in pensione con il calcolo dell'assegno sugli ultimi anni lavorativi, avere pensioni superiori ai 50 mila euro annui; oppure tassando (vista l'assurda illicenziabilità) chi dice che lo stato non è un'azienda ma i suoi dipendenti vanno trattati come se fossero dipendenti di una azienda il che tradotto equivale il famoso " a me i profitti a te i debiti"! 50 anni di assoluta mancanza di reciprocità sia economica sia giuridica tra stato e persona ci hanno lasciato una società disfatta che è numericamente ben rappresentata dal debito pubblico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi