cerca

Chavez sulla Libia: "Nato aggressore"

26 Agosto 2011 alle 08:00

Il presidente venezuelano Hugo Chavez commentando gli avvenimenti in Libia ha affermato che "l'aggressione portata avanti da Usa e la Nato nel paese nordafricano, distrugge il diritto internazionale e riporta il mondo all'età delle caverne". Ed esprime nel contempo "solidarietà al popolo libico, ferito e bombardato". Come non essere d'accordo con il presidente (comunista) venezuelano! C'è da domandarsi: ma chi sta bombardando la Libia? Come mai l'Onu non incrimina gli aggressori? Come mai la corte di giustizia internazionale non spicca alcun mandato di cattura contro chi ha ordinato i bombardamenti sul popolo e sullo stato libico? L'altra notizia sconcertante è che i ribelli libici sarebbero supportati sul campo da forze speciali di Francia, Gran Bretagna, Qatar e Giordania. Questo supporto è stato previsto da qualche risoluzione Onu? E allora se tutto questo, bombardamenti e supporto logistico non era previsto dall'Onu perchè il medesimo Onu non interrompe questo massacro con i propri caschi blu e incrimina gli aggressori?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi