cerca

Al netto di tutti i burattinai del nulla e di chi campa sul "carpe diem"

26 Agosto 2011 alle 15:00

Sembra lontano ma è inevitabile: ne vedremo delle belle quando arriverà il momento della pensione per quelli cui sarà stata calcolata col solo sistema contributivo che si applica a tutti i lavoratori privi di contributi al 1° gennaio 1996, qualsiasi fosse la loro età anagrafica al momento. A quel punto, si chiederà di poter lavorare fino a settanta anni e anche oltre. Uno stravolgimento globale del nostro sistema sociale e di vita. Cosa farà la Cgil scioperi generali per alzare l'età pensionabile? Il popolo viola e gli indignati di oggi, che ne saranno la maggior parte, in quanto nati dal 1980 in poi, dovranno ancora indignarsi per lavorare più a lungo. Il buffo della vita. Anzi purtroppo, il tragico di un sistema paese che finché non troverà un sostenibile equilibrio generale, tra entrate ed uscite, sarà sempre costretto a scaricare sulle generazioni future gli errori del suo passato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi