cerca

Taglaire, tagliare, tagliare

24 Agosto 2011 alle 15:30

Il famoso Mister X sarebbe dunque Aquilani. Con tutto il rispetto per il giocatore,devo dire che il Cav. ci ha abituati a colpi di scena molto più sensazionali. Lasciamo stare Kakà. I rientri nostalgici sono tristi come lo "scudo fiscale per il capitale in rientro". Aquilani è un "contributo di solidarietà", ovvero una debola volontà illusoria di aspirare solo allo scudetto, come al pareggio di bilancio momentaneo. Non vedo scelte strutturali e coraggiose tipo quelle dell'epoca di Sacchi. Se i soldi non ci sono, e d'altronde non si può essere tutti sceicchi o magnati russi, c'è solo una soluzione: tagliare, tagliare e tagliare. Che cosa? Boh. Intanto cominciamo a tagliare i capelli ad Aquilani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi