cerca

La conversione di un laico

19 Agosto 2011 alle 11:15

Gmg, la "conversione" di Zapatero amico del Papa. L'accoglienza all'arrivo non prevista dal protocollo, la calorosa stretta di mano in nunziatura che diventa quasi un inchino a Benedetto XVI. Il primo ministro spagnolo sorprende nella prima giornata dell'evento. Sarà un miracolo, ma lo Zapatero che riceve il Papa con l’espansione calorosa del devoto sincero, è d’ispirazione evangelica: molti i folgorati sulla via di Damasco. “Ho gareggiato in una bella gara, ho concluso la mia corsa, ho mantenuto la mia fede”. (Bonum certamen certavi, cursum consummavi, fidem servavi). Ora che il socialismo non gli serve più per conservarsi il potere, si può ben ritornare alla casa del Padre. O tempora, o mores!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi