cerca

Il tempio al dio ignoto

19 Agosto 2011 alle 17:00

Se qualcuno non l'avesse capito è bastato che Merkel e Sarkozy accennassero alla Tobin tax che i mercati hanno subito dato un segnale di chi comanda a questo mondo. In un sistema globale la politica è un laccio per l'economia il cui sviluppo dipende sempre più dalla finanza. I summit, gli abboccamenti più o meno leciti servono come cataplasmi per i popoli, i quali sempre in ritardo su quello che accade intorno a loro chiedono alla politica( l'istituto più prossimo) sostegno e protezione contro la inarrestabile crisi delle società opulenti. Queste, ormai,sono tenute alla sferza di divinità ignote che per essere placate chiedono miriadi di ecatombe alla ricchezza delle nazioni. Il re è ormai nudo, un solo accenno a intervenire nel meccanismo del sistema e tutto collassa; in pochi giorni aziende solide sono crollate sotto l'artiglieria della speculazione, intere imprese italiane con tale trend borsistico potrebbero passare di mano a nuovi protagonisti di nazioni emergenti, con il risultato che sarebbe poi più difficile la gestione delle scorie sociali che tali operazioni comportano, il caso Fiat a Pomigliano e al Lingotto avranno pure insegnato qualcosa. Si sa che quando gli dei vogliono perdere gli uomini li acciecano, o meglio acciecano i loro reggitori... e dire che Sarkozy e Merkel (per tacere di Obama) passano per grandi statisti europei confrontati con nostro Berlusconi! Come è vero l'antico adagio: "beati monoculi in terra caecorum".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi