cerca

Sig. Presidente del Consiglio vorrei comprendere

16 Agosto 2011 alle 21:00

Preg.mo Presidente Berlusconi, ieri l'ho sentita sostenere che l'IVA non aumenterà perchè sarebbe "recessiva". Oibò! Questo sarebbe vero, anzi è vero, ma solo qualora si parlasse di innalzamento dell'IVA in assoluto e senza termini di raffronto. Qui però si parla di innalzamento dell'IVA contro la rapina a mano armata a una parte della popolazione per quanto riguarda le tasse statali e a tutta (TUTTA) la popolazione per quanto riguarda il taglio dei servizi e l'innalzamento delle tasse locali. La prego, non si faccia prendere per il naso. Chi è mai, sperando non sia lei, quel genio, quel tecnico lunare (...), per il quale togliere letteralmente dalle tasche - di popolazione ed enti locali - una parte importante della massa monetaria spendibile è meno recessivo di un innalzamento dell'IVA che quella massa non riduce? Se come spero (se no siamo fottuti) non è lei, caro Presidente, quel tecnico supremo deve essere licenziato. In tronco. Fosse pure, come sospetto (si fa per dire), il ministro del tesoro. Anzi, in particolare in quel caso. Per mille motivi, non solo di capacità che forse avrebbe, ma anzi di lealtà, tradita per calcolo (...), nei confronti suoi e del Paese. Una nota anche per Bossi, temo collegata alle considerazioni che precedono. Sostenere come lui che le pensioni non vadano toccate e difendere a spada tratta le pensioni di anzianità, un unicum al mondo che fa andare in pensione gente di 58 anni a spese nostre, gente che peraltro se non andasse in pensione lavorerebbe, per cui non si comprende che tipo di "povera gente" sarebbe, è uno che, drammaticamente, è ministro e principale rappresentante di una forza politica essenziale per la maggioranza e non ha davvero la minima idea di ciò di cui parla. Sempre che non si tratti di... (vedi sopra)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi