cerca

Disordini di Londra

16 Agosto 2011 alle 20:46

Se insegnamo che l'emozione possa spadroneggiare o andare dove vuole, se diciamo di accettare il primo concetto che si affaccia alla coscienza emotiva, allora non educhiamo. Le bravate degli adolescenti e dei giovani sono la messa in atto di fortissime emozioni, che poi a loro volta ne generano altre, diffondendosi velocemente e producendo “mode” da emulare. A volte queste esagerazioni si trasformano in drammatici gesti. I disordini di Londra ne sono un'eclatante dimostrazione. E' altrettanto preoccupante la mancanza di un “riferimento stabile” e di un minimo “discernimento” fra il bene e il male, il bello e il brutto, il vero e il falso. Fin da bambini è importante guidare a questa auto comprensione della realtà, perché bene e male, bello e brutto, vero e falso esistono davvero e sono verificabili. Non si toglie laicità alla scuola quando si insegna a discernere fra ciò che va bene e ciò che non va bene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi