cerca

Keynes geniale e ricco azionista? Più geniale Locke

10 Agosto 2011 alle 09:00

Se è per questo fu più geniale Locke, ideologo whig della “gloriosa rivoluzione” per lunghi periodi in Olanda e non per ragioni teoriche. Dopo l’incoronazione di Guglielmo di Orange fu commissario per le colonie e si arricchì moltissimo come azionista della Royal Africa Company che si occupava della tratta degli schiavi. Nello stesso periodo scrisse il Saggio sull’intelletto umano. Non fu l’unico filosofo inglese a giocare in borsa. Forse fu per questo che Hegel definì mercatista tutto il pensiero inglese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi