cerca

La lettera della Bce e ostacoli alle liberalizzazioni richieste

9 Agosto 2011 alle 10:52

La famosa lettera della Bce, secondo la versione non smentita diffusa ieri dal Corriere chiede, e chiede che si facciano rapidamente, "Liberalizzazioni, dismissioni di società pubbliche, elasticità nel mercato del lavoro". Parrebbe il programma (non rispettato) del Pdl. Tutto il contrario di quanto l'opposizione accetterebbe. Naturalmente rispetto a questi argomenti, e questo spiega moltissime cose, quasi tutte, nell'opposizione occorre includere, doverosamente, il Ministro Tremonti. Al che, soggiungo sommessamente, se si volessero attuare vere misure liberalizzatrici come ci chiede la Bce (ed è effettivamente un'umiliazione che ci chieda cose che il Governo aveva promesso molti anni fa), se si volessero attuare davvero, dicevo, ci sarebbe obbligatoriamente qualcun altro da dismettere prima...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi